.
Annunci online

glyph
il mondo di percival everett negli occhi del piccolo ralph


Diario


12 giugno 2007

Biancaneverett

A noi piacciono i libri che contengono una quantità di pattume, materiale che si presenta come non del tutto rilevante (o per nulla rilevante, in certi casi) ma che, se gli si presta la dovuta attenzione, può fornire una specie di "senso" di ciò che accade.
Questo "senso" non si ottiene leggendo fra le righe (giacché non c'è nulla in quegli spazi bianchi) ma leggendo per l'appunto le righe, ovverosia osservando le righe e arrivando in tal modo a una sensazione non esattamente di soddisfazione, ché sarebbe aspettarsi troppo, ma di averle lette, di averle "completate".

Donald Barthelme, Biancaneve, minimum fax, 2007, pagina 149. Traduzione di Giancarlo Bonacina





permalink | inviato da glyph il 12/6/2007 alle 23:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     maggio        luglio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
recensioni
genialità
glyph
traduzione
scelte editoriali
everett
altri glifi e cancellazioni
personaggi

VAI A VEDERE

greenwich
oblique studio
nutrimenti
dentro il cerchio


Everett legge Glyph (video)
Intervista a Everett
Luca Sofri legge Glifo (video)
Glifo a Condor (Radio2)



CERCA